Cencelli o non Cencelli?

A Trieste siamo arrivati alla fase della formazione della Giunta Comunale del quarto mandato “Dipiazza”.

Da quanto si legge, stiamo attraversando fasi convulse a causa delle richieste di assessorati da parte delle forze politiche della maggioranza, nella quale la componente di destra è oggettivamente prevalente.

Nessuno ritiene che di questa realtà si debba non tener conto. Basta che tale realistica propensione non si trasformi nella esasperata ricerca di un equilibrio che investe pure le nomine di peso in numerose “partecipate” del Comune.

Mi chiedo: il Sindaco Roberto Dipiazza non potrebbe proporre una Giunta almeno parzialmente libera dai vincoli dettati dalle segreterie di questo o quel partito?

Ha dimostrato di avere una storia personale e una capacità che gli consentirebbero di decidere autonomamente, per il bene della città.

Se formasse autonomamente una Giunta nella quale siano presenti tecnici a lui vicini e persone competenti, avrebbe probabilmente qualche problema in più con i partiti, ma un sostegno più convinto dai cittadini.

E se troverà questa forza e questo coraggio noi di “Cambiamo Trieste”, che siamo stati importanti per la sua elezione, gli saremo accanto con più convinzione senza chiedere null’altro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dimostra di essere un umano e non un robot, completa questa operazione: *