Tag Archives: Ballottaggio

Nonostante i voti che ho personalmente raccolto (411 nella “Lista Civica Dipiazza per Trieste“) mi diano la certezza di essere eletto al Consiglio Comunale di Trieste la mia campagna elettorale non è terminata. Ora mi sto impegnando per l’elezione, al ballottaggio del 19 giugno 2016, di Roberto Dipiazza a Sindaco di Trieste.

In questo periodo, nonostante sia tornato al lavoro, sto ricordando a tutti di andare a votare il 19 giugno, mettendo la fatidica “X” sul nome di Roberto Dipiazza: se non venisse eletto sindaco sarebbe ben triste passare 5 anni da Consigliere Comunale dell’opposizione e ben poco potrei realizzare di quanto mi sono impegnato a fare e che si è impegnato a fare Roberto Dipiazza e la sua coalizione.

Manca la certezza della vittoria della coalizione che sostiene Roberto Dipiazza, nonostante l’ampio vantaggio di voti che ha raccolto il 5 giugno, Il rischio di una “rimonta” di Cosolini è presente.

Vediamo di esaminare, sotto forma di interrogativi, le problematiche aperte che potrebbero portare ad una sconfitta del candidato del Centro Destra.

Cosa faranno gli elettori dei partiti che non sostengono Dipiazza e non sostengono Cosolini (complessivamente sfiorano il 15% dei voti), in particolare gli elettori del Movimento 5 stelle, le formazioni di estrema sinistra, le formazioni indipendentiste e Un’altra Trieste Popolare? Andranno a votare? Si asterranno? Voteranno per Dipiazza o Cosolini in egual misura? Preferiranno l’uno all’altro?

Cosa faranno gli elettori che il 5 giugno hanno votato Dipiazza? Andranno a votare? Andranno in vacanza? Rimarranno a casa “tanto è impossibile che Cosolini recuperi…”? Capiranno l’importanza del voto?

Cosa faranno gli elettori che il 5 giugno hanno votato Cosolini? Andranno in massa a votare? Si mobiliteranno per evitare una pesante sconfitta che avrebbe delle ripercussioni sia in Regione che a Roma?

I “rimasti”, i cittadini italiani residenti in Istria, prenderanno i pullman messi a disposizione dalle varie associazioni di sinistra per venire a Trieste a votare portando così qualche migliaia di voti alla compagine che sostiene il sindaco uscente?

Capiranno, gli elettori del Movimento 5 stelle, che se vincesse Dipiazza avrebbero sei consiglieri comunali, anziché i cinque che verrebbero assegnati alla loro formazione in caso di vittoria di Cosolini?

In tutto questo segnalo il fatto che, in una elezione che vedrà una stragrande maggioranza di astenuti, il voto di chi va a votare vale doppio, se gli astenuti sono il 50%; vale triplo, se gli astenuti sono il 66%; vale quadruplo, se gli astenuti sono il 75%…

Ricordate, dunque: il 19 giugno, dalle 7 alle 23, andate e fate andare al seggio e votate DIPIAZZA!

.