Tag Archives: Trasparenza

Chi mi conosce sa che non ho grossi segreti…

Sono anni che sono “trasparente”: sui social dichiaro quello che faccio, gli appuntamenti a cui partecipo, i miei impegni, quel che penso. Lo faccio in svariati modi, condividendo links di articoli, esprimendo pensieri, criticando fatti, espimendo opinioni.

Sono anche anni che pubblico sul mio blog la mia “agenda pubblica”, inserendo gli eventi a cui parteciperò ed anche i miei turni previsti al lavoro (M: mattina, P: pomeriggio, N: notte, R: reperibilità). Ovviamente c’è anche una agenda che non pubblico, quella con l’appuntamento del dentista o l’ora in cui devo andare a prendere mio figlio quel tal giorno fuori da quella tal scuola, ma l’agenda pubblica contiene comunque i principali appuntameti. Devo ringrziare Google per questo servizio con l’applicazione “Calendar”.

È mia intenzione mantenere questa mia consuetudne: non temo per la mia incolumità e credo che, come già oggi avviene, qualcuno possa essere interessato a quello che faccio e possa unirsi a me in alcuni eventi aperti al pubblico.

Negli scorso anni usavo pure Google Latitude, un’applicazione del cellulare che permetteva a chiunque di sapere dove mi trovavo o, meglio, dove credeva di trovarsi il mio cellulare. Questa applicazione è stata ritirata da Google, credo per problemi di privacy. Ne ho trovato una nuova: “Glympe”, che uso nella versione “Glymse express”. Fornisce una posizione accurata, gli ultimi 15 minuti del percorso fatto, il tutto con un ritardo di qualche decina di secondi. Purtroppo, rispetto a Google latitude, ha la durata di condivisione è limitata ad un massimo di 4 ore rinnovabili indefinitamente entro la scadenza delle 4 ore stesse. Questo mi crea qualche problema di notte (non mi sveglio certo per “ricaricare” l’applicazione) o in sala operatoria (spessissimo gli interventi a cui partecipo durano più di 4 ore…). In quel caso, si può risalire, per alcune ore, all’ultima posizione segnalata. Dopo la scadenza bisogna richiedere un nuovo link e pubbicarlo sul sito: un fastidiosissimo smanettamento sul cellulare che prende un paio di minuti, ma che preferei evitare. Ho inviato più mail al gestore del servizio per avere una versione con durata illimitata, ma non sono riuscito ad ottenerla neanche dichiarandomi disposto a pagare qualcosina…

Con Gympse qualche amico mi chiama iniziando la telefonata “Visto che sei in città, potresti…” o, “spero di non disturbarti, vedo che sei a casa…”. Non temo nulla dal far sapere dove sono a chiunque: il mio indirizzo di casa è facilmente reperibile, dove lavoro è risaputo e non credo proprio di avere dei “nemici”…

Cotinuerò ad usare entrambe le applicazioni, che trovate qui sulla destra di questa pagina. In quello che faccio non ho segreti e non ho nulla da tener nascosto di cui dovermi vergognare…