Temevo il 5 marzo

Chi mi conosce sa che io “temevo” il 5 marzo, sa che ho espresso preoccupazione per il risultato elettorale e per il periodo successivo alle elezioni politiche.

Temevo l’ingovernabilità, gli scatti in avanti, le frammentazioni “a catena” con ripercussioni nelle amministrazioni periferiche…

Quello che temevo sta accadendo.

Il ritardo e le discussioni nella scelta del nome del candidato Presidente della Regione Friuli – Venezia Giulia ne sono un chiaro esempio.

Adesso attendiamo i danni causati dall’onda d’urto nelle amministrazioni locali.

Post Tagged with ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dimostra di essere un umano e non un robot, completa questa operazione: *